Diario dal Parlamento 20 marzo

IMMIGRAZIONE

In Parlamento Renzi ha illustrato la linea del Governo in materia di immigrazione evidenziando la richiesta di un maggior coinvolgimento dell’Unione europea nella gestione di questo fenomeno epocale. Io sono stata, come componente del parlamento in Turchia a Gaziantep, città di circa 2 milioni di abitanti al sud-est della Turchia, al confine con la Siria, amministrata da una donna coraggiosa sindaco di questa città metropolitana: Fatma Sahin. La Turchia ospita 2 milioni 700 mila siriani, sfollati dalla guerra in atto da 5 anni. Sono intervenuta in un seminario organizzato dalla associazione Minerva ed il Ministero degli Affari Esteri: “Rafforzamento del ruolo delle donne siriane immigrate”. L’obiettivo è stato quello di mettere attorno allo stesso tavolo organizzazioni di volontariato turche ed esponenti del governo turco ed italiano per creare un progetto concreto di accoglienza, istruzione, sanità e lavoro, qui al confine siriano-turco. L’utilità di questi incontri è dare corpo a due parole: Conoscenza e Concretezza. La conoscenza è la più potente energia per costruire il dialogo e la comprensione tra i popoli. Chi non dialoga resta nell’ignoranza ed in una presuntuosa indifferenza. La concretezza è dare corpo ad un pensiero, offrire idee che possono poi diventare proposte, azioni, opere. È infatti dal confronto e dalla discussione che nascono “cose concrete”. Coltivare la ragione e il dialogo è il primo dovere di tutti coloro che credono in una umanità comune. Dovere, tanto più urgente e necessario in questa epoca che sembra orientata all’irrazionalità, tra guerre ed egoismi. Solo qualche anno fa le rivoluzioni arabe avevano aperto una speranza di democrazia in tanti giovani e donne, ma un vento avverso ha fatto cambiare rotta con la guerra in Siria, con il Daesh e la minaccia terroristica. Il fatto che la città di Gaziantep abbia un sindaco donna e che al seminario partecipino importanti Ong turche, impegnate sui diritti delle donne e associazioni rappresentanti di donne siriane, ci fa sperare che lo scambio di esperienze ad alto contenuto umano e scientifico faciliterà percorsi di accoglienza, protezione e integrazione con la speranza che questo conflitto siriano finisca al più presto. Allego foto donne presidenti di diverse associazioni di volontariato

 

CONTRO GLI SPRECHI ALIMENTARI

La legge contro gli sprechi alimentari e medicinali, approvata a larga maggioranza in prima lettura alla Camera, nasce dalla volontà di incentivare le buone pratiche in questo settore e introduce i concetti di spreco ed eccedenza, coniugati con due parole d’ordine imprescindibili: tracciabilità e sicurezza igienico-sanitaria dei prodotti donati. L’On. Gadda, prima firmataria del provvedimento, aveva ampiamente descritto i punti salienti della legge nel corso del convegno da me organizzato a Siracusa nell’ottobre scorso. Qui lo speciale

 

AUTO BLU

Riduzione della spesa per le auto blu e sanzioni più severe per chi commette abusi. È quanto prevede la proposta di legge, approvata a larga maggioranza, che passa adesso all’esame del Senato. Lo speciale

 

LAVORO

Limitare l’uso dei voucher e introdurre la tracciabilità. È quanto abbiamo chiesto al ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, durante il Question time. Il rischio è che attraverso questo sistema ritornino forme nascoste di precarietà, ridotte grazie al Jobs Act. La scheda del Question time

(letto 681 volte)

Comments are closed.