Un Paese non si governa né con il rancore, né con l’intolleranza

Basta all’odio, alle urla, agli insulti gratuiti, al razzismo, alle dita puntate di chi cerca solo di fomentare la violenza. Basta ai mezzucci per danneggiare l’avversario politico, alle direttive imposte dall’alto, agli impresentabili buoni (quelli del proprio partito) e a quelli cattivi (degli altri), alla strategia dei due pesi e delle due misure che condanna e assolve lo stesso gesto in funzione di chi lo compie, a chi attribuisce le colpe esclusivamente agli altri senza assumersi mai una responsabilità. Un Paese non si governa né con il rancore, né con l’intolleranza.

(letto 184 volte)

Comments are closed.